Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

martedì 5 agosto 2014

INFRASTRUTTURE - Appaltato il II lotto della Tangenziale Sud, dal 2016 si arriverà a Talsano senza passare dalla città

Così si presenterà la viabilità coi primi due lotti della Tangenziale Sud.

La Provincia di Taranto ha aggiudicato l'appalto per i lavori del II lotto della Tangenziale Sud di Taranto. Il tratto prossimo all'apertura del cantiere va dalla Salinella a Talsano, mentre sono ancora in corso i lavori per il I lotto che va da Punta Penna a Salinella. Al momento si lavora ai sottopassi di via Cesare Battisti e via Consiglio, per il resto manca la stesura del manto di asfalto. I lavori del II lotto saranno ultimati entro due anni per cui, se tutto andrà bene (è d'obbligo dirlo), da agosto 2016 si potrà andare dal Punta Penna a Talsano/litoranea senza attraversare la città ed alleggerendo notevolmente il traffico su viale
Magna Grecia e via Ancona grazie alle bretelle di collegamento coi quartieri Solito, Salinella e Taranto Due. In realtà il cantiere porterà la superstrada fino a poco oltre quest’ultimo quartiere, ma in questo lotto sono previste anche le connessioni con Lama e San Vito (nuova Base Navale di Chiapparo) attraverso il raccordo con la provinciale 101 Taranto-Talsano, oltre a quello con viale Kennedy a Talsano. L’opera, che costerà 13,5 milioni finanziati dalla Regione Puglia, è stata aggiudicata ad un raggruppamento temporaneo di imprese che, oltre alla capofila Consorzio Infrastrutture Europee, vedrà impegnata anche l’impresa locale C.B.M.C. del gruppo Del Prete. In Regione si è discusso anche della ripresa dei lavori relativi alla Tangenziale Nord, che fa parte del più ampio progetto della Bradanico-Salentina che collegherà Matera a Lecce passando a nord di Taranto. Presenti l’assessore regionale al ramo Giannini, il sindaco di Taranto assieme al dirigente del settore Urbanistica Rufolo ed i rappresentanti dei dodici comuni tarantini interessati dall’arteria stradale. La priorità stabilità sarà il completamento del tratto fra Manduria e San Marzano, sebbene ci sarà da sciogliere il nodo riguardante i finanziamenti. Problema che avvalora la nostra tesi riguardo al fatto che queste due opere – la Tangenziale Sud e quella Nord di Taranto - avrebbero potuto essere concepite in un unico progetto, col risultato di ottenere finanziamenti certi ed importanti risparmi economico-ambientali ed evitando che uno stesso tratto di strada venga coperto da due strade che correranno in parallelo a pochi km di distanza l'uno dall'altro.

Nessun commento:

Posta un commento