Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

mercoledì 26 febbraio 2014

CULTURA - Un asse artistico fra Taranto e Berlino, parte sabato la mostra 'Correnti Seduttive'


Sabato primo marzo inaugurerà a palazzo Galeota la mostra 'Correnti Seduttive',  un eventi artistico fatto di installazioni sonore, performances e opere audiovisive interattive di cinque artisti berlinesi negli spazi urbani di Taranto. L'artista di origini tarantine Alessandra Eramo è l'ideatrice e curatrice del progetto internazionale tra Berlino e Taranto, ha messo insieme il gruppo di artisti, realizzando così la mostra, il cui tema principale affronta la dicotomia Bellezza-Pericolo a Taranto. Le realizzazioni sono nate dalla residenza dei cinque artisti berlinesi Alessandra Eramo, Peter Cusack, Wendelin Büchler, Steffi Weismann e Georg Klein nella città pugliese durante l’autunno del 2013. Una corrente, sia essa artistica, di natura politica o del contesto della moda, porta con sé sempre il rischio di rimanerne sedotti e di seguirla senza chiedersi il perché. Il credere a una crescita economica illimitata perdendo di vista i reali bisogni della gente significa seguire distrattamente una di queste correnti: Il Mar Piccolo di Taranto, ad esempio, è attraversato da
correnti di acqua dolce che hanno reso possibile il noto settore della mitilicoltura tarantina portando per secoli prosperità all'intera regione. Negli ultimi decenni tali correnti naturali venivano sacrificate per dar spazio a una nuova corrente, quella dell'industrializzazione. I risultati di tale scelta sono oggi molto discutibili e si trovano di fronte a tutti coloro che vogliono vedere e ascoltare. Un approccio artistico sull'attuale situazione di Taranto è necessario e la mostra “Correnti Seduttive” porta il suo contributo alla città e lo fa assieme alla gente locale”. L'evento è sostenuto dal Goethe-Institut con il supporto del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Federale di Germania, l’IfA (l’Istituto Nazionale Tedesco per le Relazioni Internazionali), il Senato di Berlino e gode del patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Taranto. “Correnti Seduttive” ha fatto leva sulla profonda volontà di cambiamento presente in città. È nato così non soltanto un progetto di grande rilevanza artistica tra Taranto e Berlino, ma una cooperazione a livello locale con i protagonisti della vita culturale di Taranto. Taranto, una città oggi alla periferia dell’Europa, riceverà prossimamente una forte attenzione a livello internazionale: dopo Taranto, le opere saranno in mostra a Berlino, dal 27 al 29 giugno presso il “Centro per l’Arte e l’Urbanistica” di Berlino (Zentrum für Kunst und Urbanistik).

Nessun commento:

Posta un commento