Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

mercoledì 10 aprile 2013

TURISMO - “GAL incontra”, la progettualità della Green Road delle Colline Joniche in 12 tappe

E’ in piena fase di attuazione il Piano di Sviluppo Locale del GAL Colline Joniche che, mediante l’utilizzo di fondi europei, sta perseguendo l’obiettivo di riqualificare e sviluppare il territorio in cui ricadono gli undici Comuni aderenti ovvero Carosino, Crispiano, Faggiano, Grottaglie, Monteiasi, Montemesola, Monteparano, Pulsano, Roccaforzata, San Giorgio Jonico e Statte. In questa ottica prenderà il via il nuovo progetto “GAL Incontra” con il primo appuntamento fissato giovedì 11 aprile, ore 17, nella Sala Consiliare di San Giorgio Jonico, ed il seguente il giorno dopo venerdì 12 aprile (sempre alla stessa ora) a Statte nell’Aula Magna della scuola media Leonardo da Vinci. “Sarà un incontro dedicato alla sensibilizzazione alle opportunità di finanziamento rappresentate dai bandi del GAL e alle politiche di sviluppo e promozione territoriale che si stanno avviando col progetto Green Road”, evidenzia il presidente del GAL Antonio Prota. “E’ proprio la Green Road il nostro tratto distintivo – prosegue il vice presidente Francesco Donatelli - . E’ un progetto di sistema che propone un nuovo modo di fare turismo sfruttando le grandi potenzialità offerte dai numerosi beni ambientali e culturali presenti sul territorio (grotte, gravine, tratturi, muri a secco, masserie) coniugandoli con l’esaltazione dei prodotti di eccellenza enogastronomici, dell’artigiano ceramico e della possibilità di fruire di una ricettività turistica diffusa in un territorio che parte dalle gravine, attraversa il territorio delle cento masserie, per arrivare fino al mare”. “Analoga attenzione viene dal mondo delle imprese sancita con la sottoscrizione con GAL Colline Joniche del Protocollo d’Intesa con le parti sociali quali Casartigiani, CNA, Confagricoltura, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti a cui si aggiunge la preziosa collaborazione dell’INBAR, Istituto Nazionale Bioarchitettura – dice il vice presidente Donatelli - . Ora occorre definire concretamente una mirata azione sinergica tra pubblico e privato guardando con particolare attenzione al coinvolgimento degli Enti Locali”. Da qui l’iniziativa degli incontri nella sede di ciascun Comune, aperti a tutti i cittadini quindi anche ai non soci GAL che possono comunque partecipare ai bandi di finanziamento pubblici. “Da un lato, il GAL Colline Joniche illustrerà i fondi disponibili. Dall’altro, GAL Incontra sarà una vera e propria campagna di ascolto per contribuire – conclude il presidente Prota - a mettere a sistema le tante risorse e potenzialità presenti nel territorio degli undici Comuni”. Info su www.galcollinejoiniche.it.

Nessun commento:

Posta un commento