Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

venerdì 5 aprile 2013

LAVORI PUBBLICI - Il programma dei prossimi cantieri in città


Abbiamo dato una sbirciata al Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2012-14 del Comune di Taranto (lo trovi per intero QUI) per vedere quali saranno i lavori pubblici che interesseranno prossimamente la nostra città. Il Piano, che viene rivisto ogni anno, è stato approvato ad agosto scorso e racchiude tutte le opere superiori a 100.000 euro decise dalla Giunta e avallate dal Consiglio Comunale. Vediamo le più interessanti:
Arredo urbano
Dopo i recenti rifacimenti delle piazze Medaglie d’Oro e Loiucco  per 500.000 euro complessivi, toccherà ora alla riqualificazione urbanistica e architettonica di piazza Giovanni XXIII per 500.000 € e alla sistemazione di p.zza Gesù Divin Lavoratore e via Orsini, al quartiere Tamburi, per 260.000 euro.
Interventi stradali
- La riorganizzazione dell’assetto viario di via Ancona ha appena visto la realizzazione della rotatoria davanti alla chiesa Santa Rita (ne abbiamo parlato QUI), ma ne sarebbe prevista un’altra
fra via Ancona e via Lago di Como, incrocio attualmente gestito da un semaforo.  Abbiamo usato il condizionale perché c’è un mistero da chiarire, dato che entrambe le opere erano previste nel Piano 2011-13 nell’ambito di un unico appalto, per un importo stabilito in 384.000 euro. Nel recente piano quest’ultima rotatoria è sparita e sarebbe bello capire che fine ha fatto.
- Ancora una rotatoria, piuttosto importante, fra viale Magna Grecia e viale Virgilio, per una spesa di 154.000 euro. L’opera, in calendario dalla fine del 2011, prevede lo smantellamento del presidio della Polizia Municipale, da tempo abbandonato.
- Anche l’ulteriore rotatoria fra corso Vittorio Emanuele II e la provinciale 104 a Talsano era prevista per fine 2011 ma, come per la precedente, il discorso è stato rimandato al 2013. Anche qui appalto da 154.000 euro e finanziamento regionale.
Cultura
Valorizzazione del sito della Cripta del Redentore per 150.000 euro previsti per il 2012 con fondi regionali.
- Realizzazione del "Villaggio delle Arti" presso il parco archeologico di Solito-Corvisea per la promozione e gestione di eventi e attività culturali. Il finanziamento del progetto, per un ammontare di 4,5 milioni, è demandato a fondi privati che, notoriamente, non riscontrano grande adesione, come dimostra l'accantonamento del progetto per il recupero del teatro Fusco o la riqualificazione del polo sportivo al quartiere Salinella che la precedente gestione Stefàno stava per affidare alla Cementir.
- Ben 500.000 euro sono previsti poi per la manutenzione di un non meglio specificato Parco Archeologico con fondi da chiedere alla Regione entro il 2013.
- Scavi e sorveglianza archeologica presso le aree di Cimino e Croce, dove insisteranno i due parcheggi di testata previsti (leggi QUI). 400 mila euro di fondi regionali per il 2012.
Opere Varie
- Realizzazione del I lotto di una pista ciclabile al centro dello spartitraffico di v.le Magna Grecia, fra v.le Virgilio e via Veneto, con rifacimento di marciapiedi e manto stradale nello stesso tratto. Spesa preventivata di 1 milione di euro con fondi comunali e opera da realizzare entro l’anno in corso, vedi QUI i dettagli.
- Realizzazione di un camminamento pedonale sul fronte di mar Grande dell’Isola, per 2,5 milioni di fondi Fesr.
- Saranno realizzati parcheggi prefabbricati sopraelevati su parcheggi già esistenti, per 3 milioni totali, uno per ogni anno, ricavati da cartolarizzazioni e contrazione di mutui comunali.
Impianti Sportivi
- Rifacimento della pista di atletica al campo scuola della Salinella per 900.000 euro, lavoro previsto per fine 2012.
 - Riapertura del primo anello della gradinata dello stadio Iacovone, per 1,2 milioni da ricavare dal diverso impiego di risorse inizialmente destinate al pagamento dei mutui (cosiddetta devoluzione) e del primo anello della tribuna per 1,5 milioni derivanti da cartolarizzazioni. I lavori della gradinata era a piano nel 2012, quelli della tribuna nel 2013.
- Allo Iacovone è prevista, sempre per il 2013, anche la copertura della curva nord per 1,5 milioni, da ricavare dalle cartolarizzazioni.
- Rifacimento della pista di atletica al campo scuola, per 1 milione con fondi provenienti da cartolarizzazioni (2013).
Tamburi
- Bonifica quartiere Tamburi per 3,9 mln di fondi Cipe e 1 mln di fondi provinciali.
Centro storico
- Diversi i lavori in programma sull’Isola, quanto meno sulla carta: a palazzo Carducci, dove alla fine dello scorso anno si sarebbe dovuto intervenire per la bonifica, il rifacimento della copertura e degli infissi e la realizzazione di un sistema antintrusione e di sorveglianza per 450.000 euro; nonché per interventi di restauro conservativo di elementi edilizi ed artistici, finalizzato alla valorizzazione della residenza nobiliare quale polo museale di eccellenza per 800.000 euro.
- Sempre sull’Isola è previsto l’intervento di ripristino e completamento di Palazzo De Bellis, da destinare a sede di uffici comunali, per una spesa di 850.000 euro, 40.000 in più di quanti ne erano stati previsti nel precedente Piano non realizzato.
- Intervento di recupero immobili comunali ubicati in Via Paisiello e via Cava, per uso residenziale, 2 mln di euro con fondi rivenienti da cartolarizzazioni e regionali.
- Lavori di manutenzione della Galleria comunale nel Castello Aragonese per 500.000 euro da richiedere alla Regione (2013).
- Interventi urgenti di recupero e messa in sicurezza di diversi stabili dell’Isola per un ammontare complessivo di 1,2 milioni.
- Realizzazione, nel 2013, del mercato rionale per 350.000 euro di fondi regionali.
- Sembra essere stato cassato, dopo il bando del 2010, l'intervento di recupero di palazzo Troylo, sull’Isola, con destinazione turistico-alberghiera e culturale, per un ammontare di 2,5 mln.
Manutenzioni
Segnaliamo un paio di interventi sotto la voce 'manutenzioni' per le cifre da capogiro che ci pare di ravvisare: 600.000 euro per la manutenzione degli impianti termici, di climatizzazione e frigo negli edifici comunali e quasi 280.000 euro all’anno, per due anni, per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli ascensori degli alloggi di edilizia residenziale popolare (ERP)! Sarà.
Attività produttive
- Recupero di alloggi e opere di urbanizzazione riguardanti l’insediamento produttivo Pirp di Talsano con 4 mln di fondi regionali e 2 di capitali privati.
Edilizia scolastica
- Lavori di adeguamento normativo dell’ex scuola Martellotta per l’importo di 1 milione, finanziato dalla Regione (2013).
- Sarà completato il primo piano dell’ex scuola Mario Costa che diventerà Comando della Polizia Municipale per 1,5 milioni (2013).
- Adeguamento alle norme di prevenzione incendi in diversi plessi scolastici comunali.
Uffici Giudiziari
- Manutenzione degli impianti termici e di climatizzazione negli edifici giudiziari per 220.000 euro di fondi comunali, coi quali si dovrebbe finalmente risolvere il problema del raffreddamento e riscaldamento delle aule di tribunale.
- Ristrutturazione aula bunker della corte d’appello di Paolo VI per 600.000 euro.
Servizi idrici e fognari, interventi posticipati dal 2011 al 2013:
E' prevista la manutenzione di canali e fiumi per 3 mln di euro, che dovrebbero in parte ripristinare la situazione dell’importante canale Maestro di Taranto (per approfondire clicca QUI). E poi interventi in diversi quartieri per l'ampliamento o il risanamento della rete idrica e fognaria per svariati milioni di euro.

Infine i lavori previsti con finanziamenti privati, dei quali solo due sono stati riconfermati rispetto al Piano precedente. Si tratta della realizzazione del Polo Scientifico-Tecnologico, per una spesa stimata in 89 milioni di fondi interamente privati e dell’installazione di impianti fotovoltaici su edifici di proprietà comunale, lavoro per un ammontare di 33,6 mln, previsto per fine 2011 e spostato al 2012 senza essere stato eseguito. Uscito di scena, come si diceva, il teatro Fusco, il cui recupero era stato proposto ai privati, in cambio della concessione della gestione di un parcheggio, con annessa galleria, sotto alla Rotonda di Lungomare. Scelta discutibile e per fortuna naufragata. Così come il progetto per la riqualificazione del polo sportivo di Montegranaro-Salinella, per il quale, durante la scorsa giunta, si era sul punto di vendere l'anima al diavolo Cementir, in cerca di consensi per la sua  richiesta di raddoppio. 


Nessun commento:

Posta un commento