Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

mercoledì 3 aprile 2013

CULTURA - Le coop di Beni Culturali bussano, il Sindaco non risponde

L'Ipogeo Genoviva in una foto tratta
dal sito Archeologia Taranto.
A metà gennaio le cooperative di beni culturali del territorio hanno scritto al Sindaco Stefàno per chiedere di poter gestire i siti archeologici della città, in continuità con quanto avvenuto durante le giornate "Open Days" volute dalla Regione Puglia. Da palazzo di Città ancora nessun riscontro. Eppure la richiesta non ci pare solo sacrosanta e importante per lo sviluppo culturale e turistico di Taranto, ma anche meritoria per essere stata sottoscritta dalle cooperative in modo congiunto. Sono passati quasi due mesi dall'istanza delle cooperative Ethra, Museion, Novelune e Polisviluppo e diversi anni dalla chiusura di importanti siti cittadini quali quelli del circuito delle Tombe a Camera e non comprendiamo come sia possibile che siti fruibili sotto l'egida della Regione, non lo siano poi per il Comune. L'offerta è a titolo gratuito, con la sola possibilità di
riservarsi gli introiti di un ticket di ingresso da stabilire in accordo con l'Ente civico, ma nulla, neppure una risposta per spiegare eventuali motivi ostativi all'operazione, che arricchirebbe Taranto di alcuni dei suoi patrimoni più preziosi. Una cosa è però certa, continueremo a seguire la vicenda sollecitandone una giusta soluzione, giacché il tempo delle attese e delle vane speranze è finito. Qui puoi leggere dell'iniziativa Open Days della scorsa estate.

Nessun commento:

Posta un commento