Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

venerdì 24 agosto 2012

SVILUPPO – Smart City, ecco come Taranto può diventare una città del futuro


Il MIUR, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, ha sbloccato fondi per 665,5 milioni di euro suddivisi tra contributi alla spesa (170 mln) e credito agevolato (485,5 mln), per il nuovo bando per le Smart City e l’Innovazione Sociale. Il bando mira a sostenere progetti innovativi in grado di migliorare la qualità della vita ed è rivolto a piccole e medie imprese, consorzi, centri di ricerca, giovani e amministrazioni pubbliche, tutti soggetti che potranno aderirvi anche in partenariato (QUI trovi il bando e QUI, all’art.5, comma 1 i soggetti a cui è indirizzato). Gli ambiti toccati sono molteplici e di estrema importanza, eccone alcuni: sicurezza del territorio, tecnologie welfare e inclusive, domotica, giustizia, scuola, gestione dei rifiuti, tutela dell’ambiente e del mare (incluso bonifiche e conservazione dell’ambiente marino e metodi per il rafforzamento della pesca e dell’ittica), sanità intelligente, mobilità e logistica, energia ed architettura sostenibile, promozione e gestione dei beni culturali e turistici, gestione delle risorse idriche ed e-government. Un ruolo particolarmente importante sarà svolto dalle Pubbliche Amministrazioni Locali, che saranno coinvolte nella sperimentazione e nell’applicazione concreta dei risultati conseguiti. Le idee progettuali dovranno essere presentate entro e non oltre le ore 17.00 del 9 novembre 2012, mentre quelle relative all’innovazione sociale entro il 7 dicembre 2012, tramite il servizio telematico SIRIO. Ogni idea potrà essere finanziata fino ad un massimo di 22 mln di euro e dovrà essere realizzata entro il 2015. Da dove viene il concetto di Smart City? E’ uno dei pilastri della strategia “Europa 2020” avviata dalla Commissione europea nel marzo del 2010 nell’ambito dell’agenda digitale europea. Lo scopo è quello di affrontare e superare la crisi economica che sta investendo l’area euro e preparare l'economia alle sfide del prossimo futuro, con preciso riferimento alle città. Cos’è una Smart City? Con il termine Smart City/Community (SC) si intende quel luogo e/o contesto territoriale ove l'utilizzo pianificato e sapiente delle risorse umane e naturali, opportunamente gestite e integrate mediante le numerose tecnologie ICT già disponibili, consente la creazione di un ecosistema capace di utilizzare al meglio le risorse e di fornire servizi integrati e sempre più intelligenti (cioè il cui valore è maggiore della somma dei valori delle parti che li compongono). La Smart City dunque è partecipativa, sostenibile, confortevole, attrattiva, sicura e con servizi tecnologici integrati e uno sviluppo urbano equilibrato. Gli standard e le piattaforme sono state stilate a livello europeo e gli stati membri avranno tempo fino al 2013 per adeguarvisi. A tale scopo il Governo italiano ha istituito a inizio marzo l’Agenda Digitale Italiana, dando dato vita ad un gruppo di lavoro col compito di coordinare e coadiuvare le Pubbliche Amministrazioni nell’adozione dei parametri stabiliti dall’agenda europea. Si tratta indubbiamente di un’occasione preziosissima di svolta per la nostra città, tanto dal punto di vista sociale e culturale, che economico, le alternative di medio periodo che cercavamo per puntare con decisione verso un altro futuro e una nuova ipotesi di sviluppo, assolutamente possibile.

Per i tuoi approfondimenti
Da pagina 14 a pag. 19 del documento che trovi QUI potrai conoscere nel dettaglio gli ambiti di riferimento del bando. Da pag. 51 le raccomandazioni rivolte alle Pubbliche Amministrazioni che TargatoTA ha inviato al sindaco e agli assessori finora nominati al Comune di Taranto, affinché creino le premesse per fare di Taranto una Città Intelligente

Nessun commento:

Posta un commento