Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

venerdì 16 marzo 2012

TURISMO – Taranto tappa di crociere nel Mediterraneo, MSC interessata al nostro porto


La MSC Fantasia.
Diversificare lo sviluppo di Taranto è la grande scommessa del futuro del nostro territorio. Futuro non così lontano o impossibile come in tanti hanno premura di dire per il timore di perdere privilegi basati sui rapporti con la grande industria. Una prima, concreta dimostrazione arriva dal nostro porto, entrato nelle mire della MSC Crociere. Proprio così, perché fra le aree della Marina in via di dismissione c’è uno dei punti più belli della nostra città, ossia il molo dell’ex stazione Torpedinieri sul mar Piccolo, e sarebbe proprio questa l’area individuata dai tecnici della prestigiosa compagnìa crocieristica per farne un attracco per le sue “città galleggianti”. Le dimensioni del canale navigabile sono adeguate al transito delle navi e dunque il progetto per il quale il presidente dell’Autorità Portuale Prete si è speso sin dal suo insediamento, pare essere percorribile. I 58 metri di larghezza del canale sono infatti giusto il doppio della larghezza media delle navi della MSC, che possono ospitare dai 1.000 ai 2.000 passeggeri. L’idea trova d’accordo anche la stessa Marina Militare che, col nuovo comandante del Dipartimento Militare Marittimo dello Jonio Ugazzi, intercederà presso lo Stato Maggiore affinché questa cessione di aree non sia soggetta a contropartite. Taranto dunque potrà presto diventare tappa di importanti circuiti turistico-culturali e rendere finalmente omaggio alla sua storia passata. Inevitabilmente il progetto innescherà l’attivazione di un indotto che di certo avrà ripercussioni economiche positive e che porterà quasi sicuramente all’ampliamento e alla professionalizzazione dell’offerta culturale di tutto il territorio. Ampia anche la disponibilità di contenitori per fornire adeguati servizi ai crocieristi, così come richiesto dai tecnici della MSC, con la presenza di diversi capannoni della Marina, anch’essi in dismissione, che potranno dar vita a biglietterie, bar e sale d’attesa. La MSC può contare su una flotta di 11 navi a cui presto si aggiungeranno la MSC Divina e la MSC Preziosa. La partita continuerà ora sui tavoli del Ministero della Difesa, con l’Autorità Portuale che cercherà di ottenere le aree del molo per annetterle al porto di Taranto. Intanto possiamo iniziare a sognare turisti che sbarcano dalla villa Peripato per invadere musei, castello, Isola…

Nessun commento:

Posta un commento