Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

giovedì 23 febbraio 2012

INFRASTRUTTURE – Tutto fermo sul cantiere della Tangenziale Sud

A qualche mese dall’ultimo sopralluogo, siamo tornati sul cantiere della Strada regionale 8, la Tangenziale Sud di Taranto. Purtroppo le notizie non sono buone, perché i lavori sono completamente fermi e non c’è ombra dei grossi camion che eravamo abituati a vedere da via Consiglio, la strada che porta all’Auchan, intersecata dalla tangenziale. Abbiamo provato a contattare qualche giorno fa il vice-presidente della Provincia e assessore ai Lavori Pubblici Carrieri e il dirigente di settore ing. Leggieri ma non abbiamo ricevuto alcuna risposta, cosa che rende il quadro ancora più negativo. Il cattivo tempo delle ultime settimane purtroppo non sembra essere il motivo del fermo, dal momento che lo registriamo da molto più di qualche settimana. Fatto sta che dell’importantissima arteria destinata a congiungere il ponte Punta Penna con la litoranea orientale, risulta al momento solo un tracciato e la posa dei ponti per i cavalcavia di raccordo ai vari quartieri della città. La strategicità dell’opera non risiede unicamente nella possibilità di percorrere perimetralmente l’intera città senza passarci attraverso, ma anche nei grandi benefici che potrà portare lato mare e dunque al turismo. Una volta giunta a Talsano, la Tangenziale virerà per Leporano-Pulsano fino ad Avetrana, correndo in parallelo e più internamente alla litoranea ionico-salentina, cosa che permetterà a quest’ultima di diventare un tracciato pedonale e ciclabile con aree commerciali al servizio dei villeggianti. Quanto basta per augurarsi che ai lunghi tempi per la realizzazione di un’opera che può modernizzare Taranto non si aggiungano, come sembra, quelli della burocrazia. I lotti previsti per l’infrastruttura voluta dalla Provincia di Taranto sono tre, di cui il primo, quello di cui discorriamo, va dal ponte Punta Penna a Talsano ed è già stato finanziato dalla Regione. Il II, anch’esso già finanziato, è stato oggetto di ricorso per presunte irregolarità riguardanti la gara di appalto (aggiudicata in prima istanza alla ditta Intini, la stessa del I lotto e della quasi pronta bretella fra la SS106 e la A14), cosa che renderà necessario il rifacimento del bando. Il III lotto invece non è ancora stato finanziato, ma è anch’esso all’attenzione della Regione. Il I lotto ha pertanto tutte le carte in regola per essere completato e attendiamo che chi di competenza ci illustri i motivi di questo inaspettato stop. Clicca sulla presentazione per vedere le foto del nostro reportage sul cantiere e QUI  per vedere per intero il progetto della tangenziale.

Nessun commento:

Posta un commento