Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

lunedì 6 febbraio 2012

CITTA' VECCHIA - L'Isola...che vogliamo! Una parentesi invernale


Il logo della manifestazione.
L’edizione estiva de L’Isola che vogliamo ….dedicata a Lucio Dione lascia il passo alla sua Winter Edition! L’idea dell’Associazione Terra, promotrice ed organizzatrice dell’evento, è quella di creare una giornata di Movida nel Borgo Antico e di allargarla, questa volta, alle vie del Borgo. La manifestazione, prevista per sabato 18 Febbraio 2012, vivrà di due momenti distinti che confluiranno nello stesso obiettivo: far ri-vivere il centro pulsante della comunità ionica. E così, dalle 17.00 alle 21.30 spazio agli eventi nel Borgo nuovo, coinvolgendo le strade di passeggio principali, e dalle 21.30 in poi nel Borgo Antico. Durante questa giornata le piazze e le location deputate saranno animate da eventi culturali e  artistici che diverranno la grande attrattiva sociale e commerciale della manifestazione. Per raggiungere tale obiettivo, l’Associazione Terra sa benissimo che, opportuno sarà mettere nuovamente in relazione operativa le risorse esistenti, evidenziandone l’appartenenza al territorio ed esaltandone i legami culturali e produttivi; tale processo di valorizzazione risulta la base necessaria al fine di generare valore, identità e benessere. Sarà dunque, ancora una volta una manifestazione “work in progress” che vedrà il contributo, oltre che della pubblica amministrazione, di numerosi artisti, associazioni, privati e giovani talenti del territorio. Progettare l’organizzazione di una manifestazione culturale di notevole respiro significa fare i conti con le memorie sedimentate nella storia e che fanno dello spazio comune il punto di forza di saperi stratificati che possono consentire lo sviluppo di nuove forme di economia e di management dell’arte e della cultura. Superare gli svantaggi e rinsaldare i vantaggi richiede l’impiego e il coinvolgimento di imprese, amministrazione pubblica e settore non profit: ad ognuno sarà richiesto di abbandonare credenze profondamente radicate e di essere disposto ad accettare un modello di sviluppo della città in continua crescita economica e sociale.

Il programma dell’evento.
L’evento  si  svolgerà il giorno 18 Febbraio ed avrà una durata di circa 9 ore a partire dalle 17.00.
L’accesso  alle  diverse  performance  sarà  totalmente  gratuito;  tuttavia, per iniziative di notevole rilievo artistico potrà essere previsto un contributo minimo per l’accesso, stimato su cifre modiche, sotto forma di contributo, per non gravare troppo sugli avventori.
Vi sarà la presenza di punti ristoro dediti alla somministrazione di prodotti tipici e di punti d’accoglienza.
Le location individuate dall’Associazione Terra e che daranno vita alla Winter Edition de L’isola che vogliamo sono:
-       Piazza Fontana
-       Piazza Castello
-       Pensilina Liberty
-       Cantiere Maggese
-       Locali sede Risanamento Città Vecchia – Comune di Taranto
-       Convento di Santa Chiara
-       Università – Caserma Rossarol (ex Convento di San Francesco)
-       Palazzo Galeota
-       Via d’Aquino
-       Via Di Palma
Per informazioni e partecipazioni:
ASSOCIAZIONE CULTURALE TERRA
+39 320452026 – +39 3283535134
di Valentina Castronuovo

Nessun commento:

Posta un commento