Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

domenica 11 dicembre 2011

CITTA' VECCHIA - Tornano le 'chianche' in piazza Municipio

Piazza Municipio nel Borgo antico.
Lo avevamo anticipato ieri sulla nostra pagina facebook: venerdì sono iniziati in piazza Municipio e piazza Castello i lavori per il ripristino delle antiche basole, meglio conosciute come 'chianche', l'originale e storica pavimentazione dell'Isola tarantina. Il progetto dell'amministrazione comunale prevede di recuperarne quante più possibili fra quelle che si trovano ancora sotto all'asfalto e per questo si avvarrà del contributo della Soprintendenza ai Beni Archeologici. Secondo quanto dichiarato dall'assessore alla Viabilità e Polizia Municipale Bitetti, i lavori si concluderanno entro Natale, salvo prolungamenti dovuti al delicato lavoro di recupero. Oltre alla pavimentazione è prevista la risistemazione del parcheggio antistante a palazzo di Città mediante l'installazione di cordoli che delimiteranno l'area. Verranno così impedite alle auto l'ingresso e l'uscita dal parcheggio dalla parte della ringhiera, all'altezza della pericolosa curva che dà accesso alla piazza. I posti auto non saranno ridotti ma solo leggermente arretrati. Una curiosità a riguardo: qualche mese fa una ditta privata impegnata in lavori di scavo in piazza Castello, portò alla luce alcune delle preziose ed affascinanti chianche, tanto da suggerire al proprietario della ditta, Giovanni Colomba, lo stesso del relais Histò sul Mar piccolo, di provvedere al loro recupero a sue spese. A questo scopo si spese anche il dott. Bellacicco, operatore culturale del Centro Filonide il quale, insieme a Colomba, avvicinò il Sindaco per sottoporre alla sua attenzione il recupero di questo tesoro vergognosamente sepolto da anni. L'appello sembrò cadere nel vuoto, ma evidentemente il seme lanciato dai due appassionati della nostra città ha finito, seppur in parte, per germogliare. Speriamo che i tarantini possano tornare presto a passeggiare nel Borgo antico...sulla propria storia.

Nessun commento:

Posta un commento