Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

martedì 9 agosto 2011

COM'E' ANDATA - La Sagra da Far'nèdd...non solo una sagra

Uno dei momenti della Sagra.
Domenica sera si è svolta a Castellaneta la X edizione della Sagra da Far’nèdd e dei Sapori di Puglia. Un evento che chiamare sagra diventa ormai quasi riduttivo, con il centro storico trasformato in un grande percorso in 13 tappe fra sapori e musica di casa nostra. Tanta la gente che ha percorso i 2 km della “sagra più grande d’Italia” fra le bianche stradine della città di Rodolfo Valentino. L’obiettivo principale di valorizzare il territorio è stato pienamente centrato per merito di un’organizzazione - a cura della Uni.Com.Art. - che, pur conservando la matrice popolare della manifestazione, ha saputo trovare una formula gradevole da mettere a disposizione del turismo. Il percorso a senso unico ha consentito di avere un flusso sempre ordinato di visitatori e la qualità dei prodotti offerti – dalle friselle all’ottima far’nèdd, dalle orecchiette alla carne alla brace e a frutta e dolci - è andata ben oltre alle non sempre eccelse “pentolate” in uso nelle sagre. A scandire il tutto una buona dose di musica popolare internazionale e regionale. Non poteva mancare la dedica al 150’ anniversario dell’Unità d’Italia, con la presenza della Fanfara dei Bersaglieri e la bandiera nazionale dipinta sui bicchieri in ceramica dati in dotazione a chi acquistava il biglietto d'ingresso, comprensivo di 10 degustazioni e di uno sconto per l’ingresso al museo del Mito. Una parte dei proventi della sagra serviranno a finanziare il restauro della statua di Valentino, mentre era presente anche lo stand dell'ass.ne Etolia per sensibilizzare al recupero dell'importantissimo sito archeologico di contrada Le Grotte scoperto di recente. Aver preso parte domenica all’evento ci ha dato la piacevole sensazione che il territorio si sta attrezzando sempre meglio per intercettare i flussi turistici crescenti della nostra regione, con un’offerta all’altezza del potenziale delle nostre bellezze e della nostra tavola. E non finisce qui…stasera si prosegue con la II giornata di “Orecchiette nelle ‘nchioscedi Grottaglie, per arrivare al grande mercoledì dell'Isola che Vogliamo nella Città Vecchia di Taranto.

Nessun commento:

Posta un commento