Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

venerdì 29 luglio 2011

PORTO - Ritirato il ricorso al Tar di Olimbo, al via la gestione Prete

Aerea del Porto di Taranto.
L'ammiraglio Olimbo ha ritirato il suo ricorso al Tar contro la nomina dell'avv. Prete all'Autorità Portuale di Taranto. In ragione di questa scelta la presidenza di Prete può entrare nel vivo a tutti gli effetti. In realtà lo era già dalla nomina del Ministro dei Trasporti, ma la spada di Damocle dell'esito del procedimento indubbiamente pendeva sull'Autorità Portuale. Lo sapeva bene l'amm. Olimbo che, proprio in ragione degli interessi della città, ha optato per l'interruzione di un contenzioso che sarebbe stato lungo e logorante, tanto per i suoi protagonisti che per l'Autorità Portuale e la città. Oimbo, nell'augurare al neo-presidente "di poter svolgere al massimo livello le sue funzioni nell'interesse dell'intera città", ha auspicato che lo stesso possa affrancarsi da consiglieri che nel medio periodo - a suo giudizio - potrebbero poi esigere i loro crediti.  I vizi contestati erano di forma e di sostanza. Il primo in riferimento alla designazione effettuata dal Sindaco di Taranto senza la necessaria condivisione della Giunta, il secondo in riferimento alla scarsa esperienza di Prete. A riguardo Olimbo si è detto soddisfatto per aver constatato che il Comune ha successivamente ottemperato al vizio di forma sollevato, preferendo non proseguire la disputa sul fronte personale e professionale, in ragione di una stima "profonda e reciproca" per l'avv. Prete. Ora che il nuovo presidente è saldo in sella, non resta che affrontare tutte le sfide che la città attende di vincere (leggile QUI nel Punto di TargatoTA).

Nessun commento:

Posta un commento