Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

mercoledì 27 luglio 2011

CULTURA - Primi incontri istituzionali per tutelare il sito archeologico di Castellaneta

Il sito archeologico scoperto.
La neonata associazione Etolia, può oggi trarre le somme dei primi due importanti appuntamenti ufficiali. Lunedì 25 un incontro in prefettura. Per Etolia presenti Anna D’Eredità e Donatello Lemma, Raffaele Rochira per la proprietà e l'on. Patarino, promotore di questo incontro. Il prefetto, la dott.ssa Pagano, era già a conoscenza del sito in contrada Le Grotte, e ha riconosciuto come fondamentali per la nostra provincia in particolare, ma per la Puglia in generale, i temi principi che vedono impegnata ETOLIA: i beni culturali, il turismo e l'agricoltura. E' stata sottolineata l'importanza e l'affetto che ormai moltissimi cittadini nutrono per questo sito, e di come sia necessario tutelarlo e vigilarlo. Il Prefetto ha pensato che si possano sfruttare a tale scopo dei programmi di salvaguardia del territorio, che gli organi facenti capo al suo ufficio stanno attuando, in materia di tutela ambientale e in agricoltura, unificando così le necessità e ottimizzando le purtroppo limitate risorse economiche. Questi programmi prevedono l'utilizzo di sistemi integrati di videosorveglianza sui territori rurali come quelli di contrada Le Grotte, che nello specifico potranno tutelare questa fetta della provincia di Taranto che troppo spesso è stata preda di di depredazione del territorio. Inoltre ha dichiarato la sua volontà di aprire una conferenza permanente sul tema che faccia capo alla prefettura stessa, e che avrà un ruolo di coordinamento tra i vari uffici istituzionali, in cui anche Etolia sarà soggetto attivo di proposta e nello stesso tempo di controllo. Martedì 26, invece, l’incontro si è svolto negli uffici regionali e ha visto presenti tutti i livelli istituzionali: Comune, Provincia e Regione, che si sono trovati concordi nel voler spianare la strada a questo progetto. E’ questa, infatti, un’occasione per il territorio, non solo per il comune in senso stretto, ma per tutta la regione, andando ad allargare l’offerta culturale e turistica. Negli uffici regionali si ribadisce l’importanza dell’incontro che è avvenuto in prefettura per un impegno sinergico che può tendere solo al conseguimento del successo. Mettendo insieme le azioni di valorizzazione del sito da parte di Provincia e Regione, le misure di sicurezza citate dal Prefetto di Taranto, si inizia a delineare come evidente la necessità di quella conferenza permanente di cui si parlava in prefettura. L’assessore Barbanente assicurando che saranno messe in atto tutte le azioni possibili per incanalare nella giusta direzione il lavoro futuro, ribadisce e trova concordi tutti quanti, nell’affermare che ogni azione dovrà avere il beneplacito della Sovrintendenza, onde garantire la massima scientificità del lavoro e la sicurezza del sito stesso.
di Anna D'Eredità
(pres. ass. Etolia)

Nessun commento:

Posta un commento