Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

martedì 10 maggio 2011

SVILUPPO - Su quali alternative puntare? ecco i risultati del nostro sondaggio

Si è concluso ieri il sondaggio di Targato TA sui fattori da considerare più determinanti per lo sviluppo del territorio. L'opinione dei nostri lettori è inequivocabile: è il risanamento della Città vecchia la chiave di volta individuata per il cambiamento. Segue praticamente un pari merito fra turismo, sviluppo dell’Università, delle infrastrutture e dell’aeroporto. Dunque c’è voglia di cultura, di riappropriazione della nostra storia e di apertura ad un rilancio sostenibile delle indubbie potenzialità del territorio. Ma anche di emancipazione, in termini di collegamenti e infrastrutture, da una subalternità a Bari e Lecce e da un isolamento che spesso decreta la scarsezza di investimenti sani dalle nostre parti. Assai indicativo che nessuno abbia scelto l’opzione “altro/non so”, a conferma che ormai i tarantini hanno maturato idee piuttosto chiare sulla città che desiderano. Una maturità per la verità percepita da tempo e che sta diventando ora certezza. Ciò che invece ancora manca è una classe politica e dirigenziale in grado di rappresentare questi nuovi sentimenti, eccezion fatta per chi cerca maldestramente di intercettarne i numeri a meri fini elettorali e con risultati solo di facciata. D’altro canto ciò che paghiamo è una disattenzione civica protratta per troppi anni, e ci vorrà ancora un po’ perché le nuove sensibilità trovino i loro frutti in una politica fatta realmente intorno alla gente. Ci vuole pazienza, ma anche la consapevolezza che il cammino può entusiasmare quanto i risultati che, di questo passo, non tarderanno ad arrivare. Da parte nostra traiamo grande incoraggiamento da questo sondaggio, seppur rapportato a un campione ristretto di persone, in quanto ci conferma che la strada individuata è quella giusta ed è quella di essere, nel nostro piccolissimo, uno strumento di consapevolezza e partecipazione alle cose della città.

Nessun commento:

Posta un commento