Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

mercoledì 20 aprile 2011

MADE in TARANTO - Un tarantino nei panni del commissario Montalbano

Michele Riondino
Sarà il tarantino Michele Riondino a vestire i panni del giovane Montalbano nei sei episodi che ripercorreranno i primi passi della carriera del commissario più famoso della televisione italiana. Prodotta dalla Palomar di Carlo Degli Esposti e da Rai Fiction, la nuova serie andrà in onda il prossimo anno sulla Rai per la regia di Gianluca Maria Tavarelli. Una bella prova per il trentunenne tarantino, sempre più richiesto da cinema e tv e dal curriculum sempre più corposo. Folgorato dalla visione del film L'Attimo Fuggente, inizia in verità con la musica mettendo su la band "La Setta dei poeti estinti". A diciassette anni si trasferisce a Roma per diplomarsi all'Accademia d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico" e da qui la gavetta in teatro. Il debutto sul piccolo schermo arriva nel 2001 al fianco di Massimo Dapporto nella serie Casa Famiglia, poi Compagni di Scuola con Massimo Lopez, cui seguono le fortunate partecipazioni in Incantesimo e Distretto di Polizia. Nel 2004 arriva il cinema con Uomini & Donne, Amori & Bugie diretto dall'esordiente Eleonora Giorgi, per arrivare a Il passato è una terra straniera con Elio Germano che gli è valso il premio di miglior attore tanto al Roma Festival che al Miami International Film Festival. Poi Fortapàsc di Marco Risi e, prima di Dieci Inverni e la serie Il segreto dell'acqua del 2010, Marpiccolo, apprezzata pellicola del 2009 girata proprio a Taranto per la regia di Alessandro Di Robilant. Preparazione e umiltà per un successo che evidentemente non nasce per caso.

Nessun commento:

Posta un commento