Iscriviti ai Feed Aggiungimi su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Google+ Segui il Canale Youtube L’APP di Targato TA

martedì 29 marzo 2011

COM'E' ANDATA? - La riunione dell'Ucopa sulla Città Vecchia del 28.03.11

D'Ippolito, Cataldino e Stefano ieri
Si è tenuta ieri, presso gli uffici per il risanamento della Città Vecchia, una nuova riunione dell'Ufficio Consortile per le Politiche Abitative, ente pubblico-privato composto da Comune, ass.ne costruttori e sindacati degli inquilini. Presenti anche sindaco, vice, ass. all'Edilità, ordini professionali e associazioni di categoria. L'incontro, aperto alla stampa e a cui abbiamo partecipato anche noi, è servito a fare il punto sull'avanzamento dei lavori dell'ente: in base alla ricognizione effettuata dall'Ente civico l'Isola è stata divisa in sei ambiti e individuate le proprietà comunali (il 60% del patrimonio immobiliare), quelle dell'Istituto Case Popolari e della Curia. Una parte della Città Vecchia è stata candidata al finanziamento regionale rientrante nel Piano Casa nazionale, per una spesa a cui parteciperanno anche Comune e soprattutto privati (Ance su tutti) col metodo della perequazione urbana (immobili in cambio di servizi). Intanto, in attesa di notizie dalla Regione, si punta alla realizzazione di nuovi bandi per oltre 100 alloggi. Sebbene non sia stato messo a verbale nulla... abbiamo portato anche noi il il nostro contributo al confronto, con una proposta per il risanamento in blocco (o in buona parte) della Città Vecchia, che abbiamo chiesto ai convenuti, rappresentanti comunali in primis, di approfondire: il leasing in costruendo. Una formula che, secondo le nostre ricerche, consentirebbe a) di far partire da subito i lavori pagandoli solo al loro completamento; b) di dare al Comune l'autorevolezza da "regista delle operazioni" e non solo il ruolo marginale di "questuante di interventi", avendo la possibilità di indire bandi per immobili, aree pubbliche e servizi secondo un'idea strategica d'insieme della Città Vecchia (immagine, stili e decoro urbano); c) di operare la vendita diretta degli immobili da parte del Comune a prezzi calmierati, consentendo una rigenerazione urbana che sia anche sociale, in quanto fondata sulla reale volontà degli acquirenti di vivere sull'Isola, piuttosto che proseguire con l'assegnazione di alloggi popolari mediante liste di assegnatari. Leggi QUI tutti i particolari della nostra proposta.

Nessun commento:

Posta un commento